TelcoMiner
Tap Gym app game

Translation

简体中文EnglishItalianoPortuguêsРусскийEspañol

Aprire un sito web: come scegliere il nome dominio

Una delle primissime cose che si fanno quando si apre un sito web, è scegliere il nome dominio, infatti questo tipo di scelta, potrebbe rivelarsi anche molto complicata per i neofiti del web. Il dominio è come se fosse l’insegna del vostro negozio, quindi la primissima occhiata (soprattutto per google) cade proprio sul nome del dominio. Come ho già detto prima, scegliere il nome dominio potrebbe essere anche la fase più difficile e complessa dell’apertura di un sito blog, questo perchè il nome scelto dovrebbe soddisfare alcuni requisiti che potrebbero permettere al sito di decollare con le visite senza troppi problemi.

Requisiti necessari per scegliere un buon dominio

E’ vero che la differenza tra i siti web non la fa il dominio ma il contenuto, però il dominio può influenzare di poco o di molto la differenza. I requisiti che ritengo opportuni per un buon dominio sono:

  • Originalità, infatti il nome deve essere unico e non a caso non esistono siti web con lo stesso dominio e suffisso. Evitate di scegliere un nome già occupato cambiandoli solo il suffisso (.com, . net, .it), perchè ricercando con i vari motori di ricerca, risulterà prima quello omonimo e poi il vostro.
  • Semplicità, non è un requisito obbligatorio ma un nome facile da ricordare, potrebbe aiutare alcuni utenti a memorizzare il nome con facilità. Anche l’orecchiabilità del nome e la fonetica, in questo caso, giocano un ruolo fondamentale.
  • Nome e Contenuto, se il nome è fortemente legato al contenuto, potrebbe aiutare soprattutto agli inizi l’indicizzazione su google, appunto perchè la primissima occhiata cade sul dominio. E’ vero che sarà il contenuto a determinare l’indicizzazione ma se come elemento in più abbiamo anche il dominio, può far solo bene; per esempio questo sito nel nome del dominio ha la parola guadagnare che viene ripetuta involontariamente nel contenuto, perchè lo richiede l’argomento trattato e questo aiuta molto per l’indicizzazione.
  • Page Rank, questo concetto vale solo per i domini scaduti, quindi non nuovi. Acquistare un dominio di un vecchio sito che detiene il page rank elevato (quindi già noto a google), permette di ridurre i tempi di indicizzazione dei nuovi contenuti

Quale Suffisso scegliere per aprire un web?

Parlando in generale un sito web italiano dovrebbe avere il .it ma ci sono alcuni suffissi che secondo il loro significato potrebbero darvi un’idea di cosa vogliono almeno dire:

  • .it = evidenzia come area geografica l’Italia ed è scontato dire che il sito sarà italiano
  • .net = vuol dire .network, prima era chiuso per alcune agenzie ma ora è aperto e tutti lo possono scegliere
  • .org = significa organizzazione ma anche questo è diventato di libero uso, quindi aperto a tutti gli utenti del mondo
  • .com = commerciale ed anche questo è poi diventato di libero uso, quindi aperto a tutti
  • .biz = significa business e lo possono usare tutti ma attenzione a scegliere questo dominio se effettivamente non trattate di qualcosa di commerciale, perchè potrebbe avere risvolti in futuro.
  • .info = sarebbe informazioni ma anche questo è diventato di libero utilizzo

In definitiva scegliere il nome dominio e il suffisso è una decisione che spetta sempre e comunque a chi ha intenzione di aprire il sito. Ma le linee guida di questo articolo sono indispensabili per aprire un sito web di successo.

Tagged under: , , , , , , , ,

Lascia un commento

crypto mining farm

Back to top