HashFlare
Tap Gym app game

Translation

简体中文EnglishItalianoPortuguêsРусскийEspañol

Il Bitcoin come funziona?

I Bitcoin hanno segnato la nascita di un nuovo modo per fare economia, sono stati la prima moneta digitale ad essersi affermata nel mercato virtuale e reale e con il passare del tempo, ottennero sempre più valore toccando anche i 1000 dollari per singola unità. Al giorno d’oggi un bitcoin vale circa 450 dollari, il suo valore cambia ogni giorno in base alla borsa USD/BTC. Questo tipo di moneta viene vista dalle banche come un male, questo perchè tende ad eliminare quasi del tutto questa figura, dando più potere di gestione al singolo utente.

Come sono nati i Bitcoin?

I bitcoin sono stati ideati da Satoshi Nakamoto nel 2009 (sono ancora giovani) ed il loro simbolo è  ฿, mentre in borsa lo riconosciamo con il codice BTC. Il bitcoin, a differenza delle attuali valute, non può essere stampato e non è centralizzato da nessun tipo di banca, per di più non esiste una figura/società/organizzazione che ha il compito di crearli ma allora chi li crea? I bitcoin possono essere generati grazie ad una pratica che si chiama mining. Il mining bitcoin non è altro che una serie di calcoli svolti dalla CPU o GPU derivanti da un algoritmo complesso che non rimane fisso nel tempo ma cambia di valore (difficoltà), quindi i BTC possono essere generati da utenti normali. Un’altra caratteristica dei bitcoin è il loro numero, in totale possono esserci solo 21 milioni di BTC, quindi è impossibile contraffare la moneta.

Bitcoin: moneta del futuro?

E’ una domanda difficile, perchè le banche odiano e disprezzano queste monete digitali, nate con lo scopo di rivoluzionare l’economia mondiale, poichè questo cambiamento significherebbe l’abbattimento di una delle figure economiche simbolo di potere e ricchezza, ovvero la banca. Al giorno d’oggi un pagamento viene effettuato coinvolgendo 3 figure:

  1. la persona che paga
  2. la banca
  3. la persona che riceve il pagamento

Al giorno d’oggi, soprattutto in Italia, vengono utilizzate sempre con maggiore frequenza le carte di credito o le carte prepagate e per ogni pagamento loro ricevono un piccolo compenso, tra l’altro i soldi nella realtà, vengono trasferiti da una banca all’altra e questo non permette all’utente di avere una vera gestione dei propri soldi virtuali/reali.

Bitcoin: sistema di pagamento innovativo

Il bitcoin abbatte la presenza della banca, questo perchè grazie ad internet, possiamo scambiarci direttamente i dati senza coinvolgere terzi. Non a caso i Bitcoin vengono contenuti all’interno di un wallet che può essere paragonato ad un portafoglio virtuale di moneta digitale. Un pagamento in BTC avviene sempre in maniera diretta ed in forma anonima, quindi la figura della banca in questo innovativo sistema di pagamento, scompare. Il wallet può essere installato come un semplicissimo software su un pc (windows, linux) oppure sui dispositivi mobili (iOS ed android) e gratuito (sito ufficiale).

Come avviene un pagamento tramite i Bitcoin?

Il pagamento in bitcoin avviene grazie agli address, ovvero il proprio wallet deve essere riconosciuto in qualche modo, infatti ogni wallet ha il proprio codice address, cioè un codice alfanumerico di 25-36 caratteri (comprese le maiuscole). Quando vogliamo inviare dei bitcoin, dobbiamo indicare il destinatario e visto che tutti possono aprire un wallet con tutta la libertà di questo mondo, abbiamo la necessità di conoscere l’address.
Una volta data la conferma non si può tornare in dietro, infatti i pagamenti tramite i BTC sono irreversibili ed il tempo di invio potrebbe essere di massimo 6 ore.

Bitcoin: Pro e Contro della moneta virtuale

Aspetti positivi del Bitcoin

  • Il bitcoin è un’idea innovativa che tende a dare più importanza alla gestione autonoma del proprio conto escludendo terzi (come le banche).
  • Non può essere stampata ma viene generata tramite il mining, quindi sarà solo digitale.
  • I pagamenti non comportano l’uso di banche, in questo modo il pagamento è effettivamente diretto
  • I pagamenti sono anonimi
  • Il wallet è gratuito e non comporta nessun costo di mantenimento
  • Per ora il fisco non è in grado di controllare i pagamenti tramite BTC per poter eventualmente pagare le tasse
  • Potrebbe rivelarsi un ottimo investimento
  • Non è possibile da contraffare, quindi è altamente improbabile che riceverete BTC falsi
  • Il bitcoin può essere frammentato fino alla sua milionesima parte (1 satoshi = 0.00000001 BTC)

Aspetti negativi del Bitcoin

  • Nell’economia reale è quasi del tutto assente
  • Il mining lo si poteva praticare all’inizio, ora servono pc studiati appositamente per svolgere pesanti calcoli
  • La maggior parte dei BTC è in mano di pochi, ovvero i primi minatori e questo non permette lo sviluppo dell’economia dei BTC
  • I governi difendono le banche ed i loro interessi, quindi sicuramente faranno leggi per ostacolare il loro utilizzo
  • I pagamenti sono irreversibili, in caso di truffa non sarà possibile ricevere indietro i propri BTC
  • I pagamenti anonimi non alimentano l’onestà e ne ostacolano il loro utilizzo nell’economia reale, Per questo motivo non possono essere utilizzati come moneta ufficiale
  • Il suo valore è ancora instabile, ogni giorno oscilla di circa 10 dollari, quindi come investimento potrebbe rivelarsi insicuro. Posso dire con certezza che il valore dipende anche dalle decisioni dei governi riguardo a questa moneta digitale

 

Tagged under: , , , , ,

Lascia un commento

Back to top