HashFlare
Tap Gym app game

Translation

简体中文EnglishItalianoPortuguêsРусскийEspañol

Che cos’è l’Ethereum: la nascita di una nuova criptomoneta

Definire Ethereum come una moneta digitale è errato perchè la moneta vera e propria si chiama Ether e questa gioca un ruolo fondamentale all’interno del sistema, non solo limitandosi ad essere usata come mezzo monetario ma il suo utilizzo è strettamente legato alla vita stessa del Ethereum. Con assoluta certezza possiamo capire che questa criptomoneta è un progetto molto ambizioso che a differenza delle altre monete digitali non si limita a creare quel classico mercato di scambi monetari ma vuole cercare anche di regolare il sistema attraverso il metodo dei contratti, una vera e propria novità.

Cos’è l’ethereum

L’Ethereum indubbiamente nasce prendendo spunto dalla prima moneta digitale, il Bitcoin, ma è sbagliato definirla un clone od una altcoin perchè va ben oltre allo standard di tutte le altre monete, non solo nel suo utilizzo ma anche nella sua logica.
Il suo sviluppo è iniziato a fine 2013 ma il suo concetto era stato già pensato verso gli inizi dell’anno dal suo creatore Vitalik Buterin. La sua idea era quella di creare un sistema intelligente che potesse funzionare attraverso l’utilizzo dell’unità di conto (Ether) pagati con la realizzazione a termine dei contratti (Smart Contracts).
Come detto poco fa Ethereum non è la criptomoneta ma è la struttura od il sistema che funziona attraverso l’Ether (ETH) e l’ether è il carburante che permette il suo funzionamento, quindi senza l’utilizzo di ETH, l’Ethereum non funziona.
L’ideale teorico perfetto per rappresentare questa criptomoneta è una struttura senza un vero padrone, o meglio il sistema funziona in base a ciò che è stato scritto all’interno del suo codice, quindi nessuno potrebbe alterare il suo funzionamento a suo piacimento per un ipotetico strappo alla regola, tuttavia non è perfetto. Se siete interessati a collezionare questa criptomoneta vi consiglio di iscrivervi a Coinbase o di dare una occhiata alla sezione Ether wallet.

Che cosa sono i contratti (Smart Contracts) – Ethereum

L’Ethereum si discosta parecchio dalle altre monete digitali attraverso la logica dei contratti intelligenti. Una volta stipulato uno Smart Contracts attraverso l’Ethereum, al suo completo termine viene pagato con la propria moneta, ovvero l’Ether che in questo caso non solo funziona come un semplice scambio monetario ma l’Ether paga potenza computazionale, quindi il funzionamento del sistema. L’utilizzo di questi contratti possono essere attribuiti per:

  • sistemi elettorali;
  • registrazione di nomi dominio,
  • mercati finanziari
  • piattaforme di crowdfunding
  • proprietà intellettuale
  • e molto altro ancora

Di regola una volta stipulato il contratto attraverso l’ethereum niente e nessuno potrà modificarlo ed a garantire il rispetto delle parti (possono essere anche più di due) sarà ethereum stesso.

Ethereum: vantaggi e svantaggi

Questa Moneta virtuale non è perfetta in quanto sono emersi già i primi bug che addirittura hanno compromesso il suo corretto funzionamento di cui uno ha gettato un’ombra sull’affidabilità del sistema. In questo momento ETH è in fase di evoluzione e perfezionamento, da ciò si può dedurre che non abbiamo davanti un progetto sicuro e stabile ma è ancora acerbo per poterlo utilizzare a pieno delle sue funzioni.

I vantaggi indubbiamente sono delle vere e proprie novità

  • Stipulare contratti con un sistema decentralizzato, quindi in via teorica il sistema sarà totalmente parziale e non potrà favorire un soggetto piuttosto che un altro
  • Se la moneta (ETH) è il carburante dell’ethereum non avrebbe senso se questo fosse in mano a pochi.
  • In questo momento l’ecosistema ETH è gestito per forza da qualcuno ma le scelte che vengono prese innanzitutto sono democratiche e totalmente trasparenti

 

 

Tagged under: , , , , ,

Lascia un commento

Back to top