TelcoMiner
Tap Gym app game

Translation

简体中文EnglishItalianoPortuguêsРусскийEspañol

Come funziona Payza: guida al completo utilizzo

Come funziona Payza

Payza è un e-wallet online che opera oramai da tanto tempo, infatti ha subito numerosi cambiamenti, sopratutto nei suoi servizi di pagamento. In origine veniva anche utilizzato per i pagamenti tramite le HYIP ma successivamente da Payza nacque EgoPay. payza ha avuto modo di adattarsi con i più comuni pagamenti, in modo tale da essere molto versatile. Devo ammettere che payza non è molto diffuso per i pagamenti della vita quotidiana, è più utilizzato per i servizi che alcuni siti offrono. Questa guida permette di comprendere come funziona Payza, includendo verifiche e pagamenti.

Come iscriversi a Payza

Per capire Come funziona Payza, il primo passo da fare è l’iscrizione al sito:

  • Collegatevi e registratevi al sito: Payza.com
  • Selezionate come Country: Italy
  • Se agite per nome e per conto vostro, selezionate personal, mentre se agite per nome e per conto di una società o gruppo, scegliete business
  • Inserite i vostri veri nomi, perchè con Payza sarete costretti a verificare con i vostri dati, se non lo farete, sarete soggetti a pesanti limitazioni.
  • Una volta completata l’iscrizione (controllate anche l’email per ulteriori conferme e verifiche), potete utilizzare Payza

Verificare l’account Payza aggiungendo la carta VISA

Come avevo accennato prima, per poter utilizzare come si deve Payza, occorre verificare i propri dati. Tenete conto che per aggiungere fondi o una carta di credito a payza, è obbligatorio verificare i propri dati:

  • Aggiungete una carta VISA (non Mastercard perchè non sono accettate)
  • La carta di credito deve avere OBBLIGATORIAMENTE il nome e cognome dell’intestatario della carta. Se non sono presenti questi dati, la verifica verrà annullata e quindi risulterà inutile. (le normali postpay non vanno bene)
  • Inserite i vostri dati reali e l’intestatario della carta deve coincidere con i dati dell’account di payza, quindi non sarà possibile utilizzare una carta di credito non vostra.

Aggiunta la carta al proprio conto Payza dovrete far fronte a due verifiche:

  1. Copia del fronte e retro della carta di credito VISA. In questo caso dovrete coprire tutti i numeri lasciando scoperti di fronte gli ultimi 4, mentre di retro lasciate scoperti i primi 4, nascondendo il codice di sicurezza. i numeri devono essere ben visibili e assicuratevi che nella parte frontale della carta sia ben leggibile il vostro nome e cognome.
    Dovrete anche fornire la copia a colori del vostro documento di identità, per verificare i dati che devono per forza combaciare.
  2. Inviare una prova di residenza, ovvero un documento non vecchio più di 3 mesi che provi la vostra residenza. Dovrebbero andare bene le bollette o tutti quei documenti che al loro interno presentino i dati della vostra residenza (via, cap, città)

Completati questi due passaggi, avrete verificato l’account di Payza, quindi potrete utilizzarlo al massimo.

Grosso modo, per la stragrande maggioranza dei casi, in Italia si utilizza tanto la carta di credito ma come avevo accennato prima non potete aggiungere fondi o soldi sul conto Payza attraverso la PostPay, perchè la carta non presenta il nome e cognome dell’intestatario.

Aggiungere fondi su Payza

Ci sono tre modi per aggiungere i fondi sull’account Payza:

  1. Attraverso la carta di credito già verificata ed in questo caso il deposito è immediato con il 3.5% di tasse, questo vuol dire che se depositiamo 100 euro, 3.5 euro sono solo di tasse, quindi sul conto vedremo 96.5 euro
  2. Bank Wire, è il più costoso e possiamo paragonarlo ad un bonifico bancario estero. Lo sconsiglio per cifre basse, pagare 15 euro per poter aggiungere fondi al conto è utile solo con grosse cifre come 1000 euro. il deposito può avvenire in 3-4 giorni lavorativi ed il pagamento scade entro 30 giorni se Payza non riceve i soldi
  3. Bank trasfer, sarebbe l’ordinario bonifico bancario, quindi il suo prezzo dipende dalla vostra banca. In questo caso impiega dai 3 ai 4 giorni lavorativi.

Prelevare soldi dal conto Payza

Payza ha ben 4 modi per poter prelevare i soldi:

  1. Attraverso i Bitcoin, è interessante sapere come un e-Wallet paghi anche in bitcoin, infatti in questo caso la tassa è del 2%. i bitcoin vengono valutati secondo le stime della borsa BTC/USD. Possono volerci 3-4 giorni lavorativi per il pagamento
  2. Carta di Credito, la tassa varia in base alla banca o conto in cui fa affidamento la carta di credito ed i tempi di pagamenti sono dai 3-4 giorni lavorativi
  3. Bank Trasfer, anche in questo caso le tasse variano ed i tempi di pagamento possono durare fino a 5 giorni lavorativi
  4. Bank Wire, come al solito è il più costoso, ben 25 dollari, quindi consigliato per conti esteri con cifre al di sopra dei 1000 euro.

Payza Pro e Contro

Il pagamento attraverso i bitcoin è un elemento che pochi fanno, in quanto è più facile trovare chi acquista bitcoin.

Le verifiche potrebbero far perdere anche 4 giorni di tempo e sono obbligatorie se dobbiamo fare pagamenti o spostamenti di denaro. Nel complesso le tasse sono unicamente a percentuale, quindi anche un prelievo diventa costoso se dobbiamo parlare di cifre al di sopra dei 300 euro, infatti pagare 10 euro per prelevarne 300 mi sembra un po’ altino. Accetta solo carte di credito VISA con il nome e cognome impresso sulla carta, è un peccato tagliare via le mastercard e postepay in quanto queste risultano molto diffuse in Italia.

I contro sono parecchi ma non rendono il servizio pessimo, anzi è buono però troppe limitazioni e tutte la tasse (fee) tutte in percentuali.

Tagged under: , , , , ,

5 Comments

  1. Pingback: Che cos’è un HYIP: guadagnare con le HYIP

  2. Pingback: Pays4ever: come guadagnare donando 2 dollari

  3. Pingback: Leaseadspace: come ottenere visualizzazioni banner

  4. Gennaro De Marco

    Salve. Vorrei sapere se è possibile ricevere soldi direttamente sul mio conto Payza ed eventualmente come fare. Questa domanda perché non trovo sul mio account Payza un IBAN.
    Grazie
    Gennaro De Marco

Lascia un commento

crypto mining farm

Back to top