HashFlare
Tap Gym app game

Translation

简体中文EnglishItalianoPortuguêsРусскийEspañol

Mining Bitcoin: come creare un Bitcoin

I bitcoin vengono creati attraverso il cosiddetto mining bitcoin, ovvero pesantissimi e lunghissimi calcoli da parte della CPU o GPU (processore e scheda video). Minare un bitcoin, ovvero come creare un bitcoin, è stato ed tutt’ora un mezzo che ha permesso a molte persone di poter creare questa moneta digitale per poi venderla, utilizzarla come investimento oppure acquistando beni o servizi . Il minging dei bitcoin al giorno d’oggi non è una pratica consigliata se non si hanno le giuste attrezzature per poterla affrontare con un vero guadagno, infatti occorre avere un potentissimo pc con schede video di fascia alta ed un sistema di raffreddamento eccellente se non si vuole accorciare la vita del proprio computer.

Mining Bitcoin da casa conviene o no?

Per tutte quelle persone che hanno deciso di avventurarsi nel mining bitcoin per poter appunto creare questa moneta digitale, sconsiglio di utilizzare il proprio pc da casa, questo perchè il mining dei bitcoin rispetta un algoritmo il quale al suo interno presenta un valore definito difficoltà. Il valore della difficoltà aumenta con il passare del tempo, quindi sarà più difficile generare bitcoin. Il paragone perfetto è sarebbe la roccia. La difficoltà può rappresentare la durezza della roccia che col passare del tempo diventa sempre più dura, quindi occorrerà più tempo per poterla lavorare, quindi sprecheremo più energie e di conseguenza soldi.

Il mining dei bitcoin comporta ad utilizzare la propria scheda video al 100% della sua potenza per poter risolvere i calcoli dell’algoritmo e questo comporta ad un consumo notevole di energie elettrica che si riverserà in costi sulla bolletta della luce. tenete conto che una scheda video di fascia alta può consumare fino ai 350 Watt che si vanno a sommare con l’energia che serve per poter alimentare l’intero pc. Detto sinceramente non ne vale la pena. Potreste minare 100.000 satoshi dopo aver speso 3 euro di corrente, quindi siete in piena perdita.

Il mining conviene solo agli inizi, quando il valore della difficoltà è basso, quindi possiamo dire con una metafora che la roccia da scalfire è molto più tenera.

Mining Bitcoin: soluzioni convenienti

Se prima vi avevo elencato i motivi del perchè il mining da casa non conviene più, ora vi elenco la soluzione per poter evitare i costi di hardware ed energia.
Ci sono parecchi servizi che mettono a disposizione hardware remoti che mineranno bitcoin per voi e qui elenco due servizi:

  • CEX io = attraverso i BTC, USD o EUR, potrete comprare i Gh, ovvero la potenza di calcolo necessaria per poter minare i BTC. Il costo dei Gh/s varia in base al trading interno che ha il sito.
  • Hash Profit = con i BTC potete acquistare Kh/s. Lo reputo un buon servizio, semplice da utilizzare senza troppe pretese. Se volete fare circa 0.01 BTC alla settimana, consiglio di partire con 250 Kh/s però costano circa 88 euro ma come investimento a lungo termine può rivelarsi anche profittevole.

Mining Bitcoin Remoto Pro e Contro

Usare il proprio pc per minare un bitcoin, ovvero impiegarlo a svolgere pesantissimi calcoli non è la scelta migliore per problemi di consumo di risorse e corrente. Meglio la seconda opzione, cioè creare bitcoin attraverso gli hardware remoti. Così facendo eviteremo i costi per poter comprare un buon hardware e la corrente per alimentare il tutto. Non bisogna settare nessuno script per poter svolgere tale attività. Risulta molto più economico spendere 100 euro per acquistare potenza di calcolo piuttosto che spendere 300 euro per una buona scheda video che poi darà lo stesso risultato.

I problemi di questo tipo di investimenti è che sono a lungo termine e probabilmente potrebbe anche essere necessario reinvestire una parte dei bitcoin guadagnati per aumentare la potenza di calcolo.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Back to top