coinbase wallet

Come scegliere le HYIP evitando lo scam

Come avevo già accennato nell’articolo precedente (Che cos’è un HYIP), risulta importante lo scegliere le HYIP in modo tale da non fare investimenti su servizi definiti scam, quindi non paganti. Ci sono alcuni accorgimenti che possono sicuramente definire la situazione di un sito pagante o scam, proteggendo il nostro capitale, piccolo o grande che sia, da una perdita sicura. Gli elementi che verranno elencati non potranno mai dare la certezza assoluta dello status dell’HYIP in quell’esatto momento storico, ma sicuramente vi aiuterà ad evitare o prevenire siti scam, quindi questi piccoli e facili accorgimenti, possono considerarsi una precauzione nel selezionare le HYIP prima dell’investimento.

Controllo della scadenza del dominio delle HYIP

Potrebbe sembrare una verifica di poco valore nello scegliere le HYIP, ma il controllo della scadenza del dominio delle HYIP può darvi informazioni utili sulla fiducia verso la vostra scelta. Utilizzando il sito DomainTools, siamo in grado di capire che la registrazione del dominio non sempre combacia con la data di apertura del sito e la sua scadenza. Le HYIP sono basate sullo schema Ponzi, quindi alto profitto in breve termine ma questo incide sulla loro vita che solitamente non supera i 300 giorni e non a caso, questi servizi generalmente acquistano il dominio con scadenza di 1 anno. C’è da dire che alcune di queste acquistano il dominio con scadenza 5 anni oppure 10 anni e questo dato sicuramente risulta più incoraggiante, perché dimostra la volontà del proprietario o del team, di voler dare una maggiore prospettiva di vita al servizio. Quindi scegliere le HYIP con scadenza 3-5 anni e scartare quelle di 1 anno potrebbe essere la prima scrematura da fare.

Siti di monitoraggio delle HYIP

Per fortuna esistono moltissimi siti di monitoraggio per scegliere le HYIP che le testano e controllano nel tempo, cioè fanno un investimento continuo nel tempo e nel momento in cui quest’ultima non paga più, viene subito etichettata scam. I siti di monitoraggio delle HYIP non si limitano solo alla verifica di pagamento, ma permettono di dare un giudizio, da parte della comune utenza, espressa in voti. Generalmente le più famose e stabili, sono quelle che presentano moltissimi voti positivi e commenti interamente positivi sui siti di monitoraggio. Solitamente, in questi siti di monitoraggio delle HYIP, sono presenti delle liste che descrivono dettagliatamente ogni singolo sito web. Tra le informazioni da tenere presente per scegliere le HYIP ci sono:

  • i giorni di vita dell’HYIP
  • lo status pagante o scam
  • il periodo di partenza del monitoraggio
  • i profitti che potrebbe generare
  • ed il livello di sicurezza contro attacchi informatici.

Estetica del sito web

L’estetica del sito web non è da considerarsi come obbligatorio per determinare come scegliere le HYIP, però bisogna tener conto che un sito con una bellissima estetica teoricamente è più incoraggiante rispetto ad un sito tabellare, cioè con grafica molto spartana e questo potrebbe anche dimostrare la serietà dell’HYIP. I temi grafici solitamente hanno un costo elevato e una azienda seria e reale può permettersi una grafica migliore. Come in tutto poi, anche l’occhio vuole la sua parte. Ripeto che questo elemento non è obbligatorio, perché esistono HYIP con pessima estetica, ma risultano paganti. Diciamo che qui in definitiva entra in gioco anche il vostro fiuto per gli affari.

Numero di utenti attivi sul sito

Lo schema Ponzi è un sistema destinato al crollo prima o poi, ma bisogna capire il momento opportuno per scegliere la HYIP. Tutti questi siti web mettono in chiaro il numero di utenti attivi, visualizzato solitamente sulla home. Quindi prendiamo come esempio una HYIP pagante con circa 10.000 utenti attivi sul sito da pagare ogni giorno. Risulta ovvio che sarà sempre più difficile distribuire i profitti a tutta l’utenza. E maggiore sarà il numero, più difficile sarà ottenere il profitto promesso. Se giorno dopo giorno non vedrete incrementato esponenzialmente il numero di utenti attivi, avremo sicure probabilità che a breve termine l’HYIP non paghi più e diventi scam.

Quantità di denaro investito in una HYIP

Anche la quantità di denaro investito in una HYIP è un dato messo quasi sempre in chiaro sul sito e bisogna tenere presente anche quello per scegliere una HYIP. Il flusso di denaro in entrata deve avere una sorta di equilibrio dettato appunto dalla somma che ogni investitore mette a disposizione. Se gli investimenti risultano troppo bassi diciamo della metà rispetto ai soldi pagati è logico pensare che il sito gode di buona salute, perché ha almeno il doppio dei soldi ancora in cassa da distribuire. Ma se questo valore si vedrà velocemente superare questa soglia, il mio consiglio è di fare attenzione e non investirci più nulla.

Tagged under: , , , ,

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top